Scuolabook: Lo studio diventa interattivo (ed economico)

| 12 ottobre 2013 | 0 Commenti

scuolabook

Migliaia e migliaia di studenti, tra i quali io, da circa un mese hanno iniziato a frequentare le rispettive scuole, ritornando alla loro quotidianità fatta di autobus, treni, zaini pieni, libri pasticciati e, almeno si spera, di studio. L’inizio dell’anno è sempre un po’ traumatico sia per gli studenti che per le famiglie, poichè i nuovi libri costano parecchio e spesso ci si ritrova a visitare quotidianamente la propria libreria sperando che tutti i libri siano finalmente arrivati.

Da qualche anno alcune scuole hanno iniziato a proporre dei percorsi di studio basati sull’utilizzo di libri digitali (più comunemente chiamati ebook) consultabili su dispositivi elettronici quali dei tablet (soprattutto iPad); questi percorsi sono spesso stati considerati incompleti e sono persino stati accusati di seguire maggiormente la moda piuttosto che la reale utilità; per questo motivo ho cercato di informarmi su questo nuovo metodo di insegnamento ed apprendimento, giungendo ad un nome: Scuolabook!

Scuolabook è una libreria online che permette l’acquisto delle versioni digitali della maggior parte dei libri di testo per le scuole secondarie e fornisce un servizio davvero completo: i libri acquistati, infatti, oltre ad essere sempre più economici delle rispettive versioni cartacee, possono essere consultati mediante l’app Scuolabook (compatibile con Windows, Mac OS X, Linux, iPad ed Android) su un massimo di 5 dispositivi diversi; inoltre l’applicazione permette di evidenziare, prendere note e, nel caso in cui un insegnante decidesse di sfruttare il Network della libreria, consente anche di condividere file, appunti e considerazioni.

Questo servizio permette quindi di riunire in un unico ecosistema tutti gli strumenti necessari per l’apprendimento, strumenti che diventano accessibili praticamente ovunque grazie al sistema Cloud della libreria; i vantaggi, quindi, non sono pochi: minor uso di carta, minori perdite di tempo, possibilità in ogni momento di accedere ai propri ebook, minor peso del proprio zaino (un tablet e qualche quaderno bastano e avanzano), possibilità di interagire e collaborare con gli altri membri della classe e, soprattutto di spender meno! Ma quanto meno?

Per rispondere ho eseguito un confronto tra i prezzi di tutti i libri da acquistare dalla classe prima alla classe quinta (teoricamente tutti i libri da acquistare in un percorso di studio completo) di un liceo scientifico nella versione cartacea ed in quella digitale. Acquistando i libri nella versione cartacea dopo i 5 anni spenderemmo ben 1449,85€, mentre ipotizzando di acquistare i libri in forma digitale ed anche un piccolo tablet da 7 pollici (un Asus MeMo Pad HD7 da 149€) spenderemmo 1240,73€!

Qualcuno potrebbe dire che questi 200€ non costituiscano una gran differenza dato che i libri cartacei possono essere rivenduti mentre quelli digitali no, ma dato che i libri ricevono valutazioni bassissime e dato che l’acquisto digitale permette di risparmiare sia tempo che carburante si può davvero dire che l’istruzione digitale rappresenta il futuro!

Perciò spero vivamente che le scuole italiane si rendano conto di questa opportunità, che abbandonino i propri pregiudizi e che adottino queste nuove tecniche d’istruzioni che oltre ad essere più intriganti risultano anche più complete.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora condividilo nei principali Social Network tramite gli appositi bottoni, ci aiuteresti a crescere!

Tags: , , , ,

Category: Software

avatar

Informazioni sull'Autore: ()